Al giorno d’oggi, se cerchi lavoro, sai già cosa devi fare. Aggiornare il curriculum, sistemare il tuo profilo LinkedIn, iscriverti ai vari Infojobs. E, sostanzialmente, incrociare le dita. O, per i più sfacciati, vendere l’anima al diavolo. Ma se fosse possibile candidarsi tramite… uno snap?

Oddio, ma come parlo? Eh, che ci posso fare se nel gergo comune si chiama proprio così? Lo snap è infatti lo scatto o il video che realizzi mediante Snapchat. L’applicazione a quanto pare tanto amata dai giovani, specialmente oltreoceano, ma che onestamente non ho mai sentito l’esigenza di scaricare. Cattiva social media cosa che sono!

Snaplications: il LinkedIn per i millennials

Ma passiamo alla notizia. McDonald’s Australia ha appena lanciato Snaplications, il nuovo modo di inviare le proprie candidature al colosso dei fast food. Collaborando con Snapchat, McDonald’s ha inserito nell’app i filtri a tema tramite cui i candidati possono inviare un video introduttivo di 10 secondi “indossando” l’uniforme virtuale della catena. Superata la prima selezione della Snaplications i candidati saranno poi invitati a compilare il modulo di candidatura ufficiale.

Snaplications: McDonalds invita i giovani a candidarsi con Snapchat

Per i giovani che normalmente applicano per delle posizioni in McDonald’s spesso si tratta del primo lavoro. Per questo motivo la catena di fast food ha pensato di sperimentare una modalità di candidatura che li mettesse a proprio agio, permettendogli di esprimere il proprio entusiasmo tramite il linguaggio che gli è più congeniale.

Un’ottima mossa, se si pensa che parte dell’anima di McDonald’s sta proprio nello strizzare l’occhio ai giovani. E i brand saggi sanno che per farlo è necessario parlare la loro lingua. O, in questo caso, le loro app.

So che stai già simpaticamente pensando di linkare questo post al tuo amico neolaureato, ma devo frenare il tuo entusiasmo. Per adesso Snaplications è un’iniziativa limitata temporalmente (un solo giorno) e localmente (solo in Australia). Ma non smettere di sperare!

E se sei un creativo in cerca di lavoro, dai un’occhiata ai 10 errori da non commettere!

Vota l'articolo!
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]