Per chi non lo sapesse già, Shazam è un’app di riconoscimento musicale che identifica in pochi secondi il titolo di una canzone che stai ascoltando e che non conosci o non ricordi. Gli utenti sono milioni e il motivo è facile da intuire. Se poi ci aggiungi l’infallibilità del servizio, capirai bene che sia un’app a prova di bomba.

Tuttavia gli habitué britannici hanno recentemente lamentato qualche piccola défaillance del servizio. L’app ha infatti iniziato a funzionare a singhiozzo, dimostrando spesso di non ricordare il titolo della canzone ascoltata. Ma si è trattato davvero di un malfunzionamento?

The Day Shazam Forgot

Sembra proprio di no: lo strano comportamento dell’app è infatti imputabile alla campagna “The Day Shazam Forgot” ideata per la sensibilizzazione sull’Alzheimer. Una volta interpellata, l’app mostra il più comune sintomo della malattia: vuoti di memoria. Solo dopo mostra il titolo della canzone cercata, accompagnato dall’annuncio sull’organizzazione no-profit Alzheimer’s Research UK.

Il risultato non è niente male: più di 5.000 persone hanno visitato la pagina sponsorizzata attraverso Shazam. Un piccolo passo per la comunicazione sociale che ci dimostra quanto app e social network possano dare sempre di più alla causa.

Shazam dimentica i titoli delle canzoni per la campagna sull’Alzheimer

Vota l'articolo!
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]